Pineta di colposcopia

Il colposcopio è il nome del dispositivo ottico utilizzato durante l'esame colposcopico, che consiste nell'analisi della superficie della cervice, nella parte inferiore del canale e nella vagina e nella vulva. Sfortunatamente, nel secolo scorso la colposcopia era generalmente sottostimata e usata come esame delicato e severo, oltre che non oggettivo. Al giorno d'oggi, si può definire un cambiamento radicale nella posizione relativa all'esame colposcopico, che è stato aumentato a causa della possibilità di uno sviluppo senza precedenti nella valutazione della patologia cervicale.La colposcopia ha permesso di identificare immediatamente anomalie ginecologiche e prendere decisioni appropriate sulla terapia. La colposcopia permette di identificare le forme precliniche del cancro cervicale e la diagnosi in questa fase significa la completa guarigione del cancro. Una volta detto, il colposcopio professionale consente non solo l'osservazione passiva, ma anche la diagnosi cervicale per i presunti cambiamenti neoplastici. L'esame colposcopico permette di riconoscere con precisione la gravità dell'erosione e di valutare se dobbiamo lavorare con una ferrovia che è effettivamente pericolosa per la salute di una donna.Un medico specialista che usa il colposcopio può anche preparare un vulvoscopio, cioè un'ispezione visiva degli organi genitali esterni. Il metodo innovativo utilizzato nei colposcopi ha praticamente eliminato il problema del disagio nei pazienti sottoposti a colposcopia. La sofisticata elettronica utilizzata in questi strumenti ottici, così come i pantografi che consentono movimenti precisi e multidimensionali, hanno reso la ricerca del colposcopio calma e veloce, eliminando ogni precedente inconveniente. Inoltre, la maggior parte di questi colposcopi sono dotati anche di fotocamere digitali che consentono di documentare il corso dello studio o creare un archivio digitale su supporti elettronici.